Disciplinare standard minimi di qualità

Standard dei requisiti minimi di qualità dei prodotti, per le aziende che vogliono entrare a far parte dell'associazione e che vogliono utilizzare il marchio DEGES - Diffusione Enogastronomica Giudicarie Esteriori.

Disciplinare standard minimi di qualità DEGES

1. Il “disciplinare standard minimi di qualità” è valido per ogni prodotto inserito nell’elenco prodotti DEGES (Diffusione Enogastronomica Giudicarie Esteriori ) e che voglia avvalersi del marchio DEGES .

2. Il marchio d’area collettivo DEGES è legato indissolubilmente al suo disciplinare

3. Ogni prodotto aspirante al marchio DEGES deve necessariamente essere legato al territorio delle Giudicarie Esteriori. In questo senso la produzione o la trasformazione, o entrambe, del prodotto devono avvenire sul territorio delle Giudicarie Esteriori.

4. Ogni azienda aspirante a divenire socio ordinario DEGES deve necessariamente avere la propria sede legale nel territorio delle Giudicarie Esteriori

5. Ogni azienda che aspiri al marchio DEGES per un certo tipo prodotto non può aver delegato la totalità della vendita, per quello stesso prodotto, ad un altro ente o cooperativa ( Es. un’azienda che abbia stipulato un contratto di conferimento totale del prodotto con un altro ente o cooperativa non può, ai fini di legge, avvalersi del marchio DEGES senza l’autorizzazione dell’ente o cooperativa stessa). Eventualmente, lo stesso ente o la stessa cooperativa, avente diritto alla commercializzazione del prodotto, potrebbe domandare essa stessa il marchio DEGES per i propri prodotti.

6. Il disciplinare, occupandosi di prodotti molto diversificati a livello enogastronomico, si articola nei passaggi successivi in una più dettagliata spiegazione degli standard minimi di qualità riferiti alle varie categorie di prodotti.

7. Qualora dovessero presentarsi domande, riguardanti prodotti non presi in considerazione nel successivo elenco, il Consiglio di Amministrazione si dà l’obbligo di procedere nel minor tempo possibile, e comunque precedentemente alla prima assemblea successiva utile, alla retifica del seguente elenco e alla verifica degli standard minimi di qualità del prodotto stesso.

8. Il socio dovrà autocertificare nella domanda d’ammissione la qualità dei propri prodotti e garantire che essi rientrino nei parametri del seguente disciplinare.

PANIFICAZIONE e PASTICCERIA

1. Per quanto riguarda aziende operanti nella panificazione gli standard minimi di qualità sono legati sia alla trasformazione del prodotto, sia alla produzione del prodotto.

2. La trasformazione del prodotto dovrà avvenire all’interno del territorio delle Giudicarie Esteriori.

3. Il prodotto, inoltre, per avvalersi del marchio DEGES, dovrà avere almeno una componente ( esclusi acqua e sale ), legata ad una produzione avvenuta all’interno del territorio delle Giudicarie Esteriori.

4. Le aziende e i loro prodotti dovranno essere prodotte e trasformate nell’ambito degli obblighi di legge.

CARNI E SALUMI

1. Per quanto riguarda aziende operanti nel settore delle carni e dei salumi, gli standard minimi di qualità sono legati alla trasformazione del prodotto o alla produzione del prodotto.

2. Inoltre, l’azienda o ditta dovrà comunque garantire la provenienza di qualità delle carni. 3. Le aziende e i loro prodotti dovranno essere produrre e trasformare nell’ambito degli obblighi di legge.

PRODOTTI LATTIERO-CASEARI

1. Per quanto riguarda aziende operanti nel settore caseario, gli standard minimi di qualità sono legati sia alla produzione sia alla trasformazione del prodotto.

2. Produzione e trasformazione del prodotto dovranno avvenire sul territorio delle Giudicarie Esteriori, comprese le malghe e gli alpeggi.

3. Le aziende e i loro prodotti dovranno essere produrre e trasformare nell’ambito degli obblighi di legge.

PRODOTTI ORTOFRUTTICOLI

1. Per quanto riguarda aziende operanti nel settore ortofrutticolo, gli standard minimi di qualità sono legati esclusivamente alla produzione.

2. La produzione dovrà avvenire esclusivamente sul territorio delle Giudicarie Esteriori.

3. I prodotti, che le aziende devono conferire totalmente ad un altro ente o ad un’altra cooperativa, non potranno essere inseriti nell’elenco prodotti DEGES, salvo l’adesione stessa dell’ente o della cooperativa.

4. Per quanto riguarda la noce, il Consiglio di Amministrazione ammetterà nell’elenco prodotti DEGES solamente i prodotti derivanti da piante non ibride e ad appartenenti a varietà ben definite. In merito a ciò, l’Associazione DEGES e il Consiglio si avvarranno del consiglio e delle linee guida dell’associazione Confraternita delle Noci del Bleggio.

5. Le aziende e i loro prodotti dovranno essere prodotti e trasformaati nell’ambito degli obblighi di legge.

APICOLTURA

1. Per quanto riguarda le aziende operanti nell’ambito dell’apicoltura, gli standard minimi di qualità saranno legati esclusivamente alla produzione.

2. La produzione dovrà avvenire per la maggior parte sul territorio delle Giudicarie Esteriori, tenuto conto delle ovvie necessità di spostamento delle arnie delle aziende stesse. Rimane escluso il nomadismo.

3. Le aziende e i loro prodotti dovranno essere produrre e trasformare nell’ambito degli obblighi di legge.

ERBE OFFICINALI

1. Per quanto riguarda le aziende operanti nell’ambito delle erbe officinali, gli standard minimi di qualità sono legati esclusivamente alla produzione, intesa come coltivazione delle piante.

2. La produzione dovrà avvenire esclusivamente sul territorio delle Giudicarie Esteriori.

3. Le aziende e i loro prodotti dovranno essere produrre e trasformare nell’ambito degli obblighi di legge.

VINO ( e altre bevande alcoliche )

1. Per quanto riguarda le aziende operanti nell’ambito della vinificazione ( o della produzione di birra, grappe ecc. ), gli standard minimi di qualità sono legati esclusivamente alla produzione, considerando la produzione come coltivazione della vite sul territorio delle Giudicarie Esteriori.

2. La produzione dovrà avvenire esclusivamente sul territorio delle Giudicarie Esteriori. 3. Le aziende dovranno, inoltre, garantire la totale osservanza delle speciali normative di legge sulla commercializzazione degli alcolici.

3. Le aziende e i loro prodotti dovranno essere produrre e trasformare nell’ambito degli obblighi di legge.

Scritto da Deges
Categoria: /

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.

La mancata accettazione dei cookies può provocare il malfunzionamento di questo sito e l'impossibilità di fornire i servizi richiesti.